visione africana

quadrati-malevich-puliti02

visione africana

Performance/ installazione Enzo Cosimi

Ideazione, regia, progetto visivo Enzo Cosimi

Performer Bintou Ouattara

Progetto nato in occasione del focus MY_DAY_ MAY_DAY, carte blanche a Enzo Cosimi, voluto da Gabriele Lavia, curato da Enzo Cosimi e Maria Paola Zedda, Visione Africana torna alla luce dopo sette anni dal debutto, avvenuto nei sotterranei della storica sede del Teatro Argentina di Roma, l’antico Teatro di Pompeo.

Riaffiorata a Palazzo Litta di Milano, nell’ambito della mostra AfricaAfrica, evidenzia l’interesse del coreografo romano nel riscrivere il patrimonio storico e architettonico con visioni perturbanti e l’importanza del richiamo del continente africano nella sua riflessione poetica.

Con Visione Africana Cosimi riporta alla luce, in una folgorazione visiva e ipnotica, i fantasmi dell’Africa, dalla schiavitù al colonialismo passato e recente, rievocando la forza ancestrale di un continente violentato, che si sottrae, attraverso l’opacità del suo sguardo e la potenza della visione magica e simbolica, all’istanza funzionalista del pensiero occidentale.

Appare in questo orizzonte intossicato e febbrile, dagli tribali e satanici, il miraggio di un’umanità nuova, che si affaccia su un paesaggio arcaico di cui il continente africano rappresenta l’emblema. tri e Festival italiani e portate in tournée in Europa, Stati Uniti, Perù, Australia, India, Giappone.